giovedì 14 maggio 2009

Fil rouge!

E' finalmente arrivata la stagione dei garden parties, che personalmente ho solo letto nei romanzi di Greene, Waught & co. Io vivevo bene anche senza, ma per Bree questo è un momento diciamo essenziale dell'esistenza. Così, quando arriva il fatidico cartoncino dell'ambasciata europea, ci si issa sul tacco alto e via. 
Secondo Bree, un garden party dove non si conosce nessuno comporta un bicchiere di bianco graziosamente tenuto in mano e diversi sorrisi or qui or là come se si conoscessero tutti ma si fosse indecise su chi salutare per primi. La soluzione Belushi prevederebbe di arraffare tutto l'alcol disponibile, abbordare sconosciuti, ridere a crepapelle mentre si farfugliano storielle sconnesse, per vomitare infine dietro un cespuglio di ortensie. La mia via di mezzo consiste nel trattare il tutto come il mitico "Giochi senza frontiere":
a- Indovinare la provenienza degli invitati dall'abbigliamento delle signore.
b- Salutare Gennaro Olivieri (in questo caso l'ambasciatore europeo) alternando una frase in inglese a una in francese o altra lingua della UE.
c- Identificare tutte e 27 le bandierine degli stati membri (o sono 28?)
d- Girare tutti gli scaldavivande del catering cinese che ha preparato la sua versione di 27 o 28 cucine e fare il giro delle nazioni in un solo piatto, restando vivi.
e- Scommettere con il proprio vicino che si avrà il coraggio di assaggiare la cucina più disgustosa e repellente di tutte, siete indecise fra quella romena e quella estone.
f- Scoprire che il vicino è estone.
g- Seppellirsi dietro un cespuglio di ortensie.

7 commenti:

dede ha detto...

hai dimenticato il punto
h) scoprire che tra chi legge il blog c'è gente di ascendenza romena la quale però, essendo di animo altamente nobile, non cova rancori rassicura pure Bree

Belphagor ha detto...

E Jocelyn?? C è Jocelyn? Comunque io voto per l opzione Belushi!

Mav ha detto...

@dede:oops! I did it again... scherzi a parte, far fare a un catering cinese i piatti di 28 cucine diverse non ha reso giustizia a nessuna di esse, per usare un eufemismo.

Federica ha detto...

c'e' anche la versione Blues Brothers al ristorante di lusso "quanto volere tu per tutte tue donne?" con gamberoni succhiati e gran rutti,
certo la Bree non ce la vedo, tu magari...

Gao ha detto...

non ci credo... hai beccato l'estone?!! ma che sfiga! ;-)

cicabum ha detto...

Perché le ortensie non si mangiano da quelle parti?

Simone ha detto...

l'opzione Belushi e' la piu' divertente... ma e' anche piacevole magari finire tra i peggio fighetti aspettandosi il peggio e poi scoprire che ci sono anche persone piacevoli, ben mimetizzate tra la folla :)