mercoledì 24 marzo 2010

Tempesta di sabbia.

Sabato mattina mi sono svegliata in un episodio di Spazio 1999. Il cielo, e tutto il resto, era completamente arancione, come se avessero messo un filtro colorato davanti alla finestra. Ora, vivere in Cina vuol dire essere immersi nella surrealtà da mane a sera, ma per la prima volta questa sensazione era fisicamente certificata, come dire palpabile ed evidente allo sguardo.
Era come se il mondo mi stesse dicendo "bella (il mondo è gentile col mio superIo ultimamente malconcio), hai proprio ragione: non sei tu che sei strana, è qui che è un delirio". Poi il vento ha progressivamente smesso di soffiare sabbia e il pomeriggio il cielo era pulito. Così ho ricominciato la mia assurda vita normale.

1 commento:

dede ha detto...

mi chiedo spesso come sarebbe la vita su un altro pianeta, tu sapresti rispondermi