domenica 28 agosto 2011

Arricchirsi è glorioso.

La pubblicazione del Rapporto Hurun sulla ricchezza e l'uscita dell'annuale China Rich List sono abbastanza illuminanti in questo periodo di crisi globale: ben 960.000 cinesi residenti hanno un patrimonio individuale netto di almeno 10 milioni di yuan (circa 1,1 milioni di € ), con un'età media di 39 anni.
Pechino è la città con il maggior numero di super ricchi: 170.000. Fra questi, 10.000 vantano un reddito di oltre 100 milioni di yuan (circa 11 milioni di €), con un'età media di 43 anni; mentre altri 400 paperoni possono dichiararsi miliardari.
L'incremento dei milionari rispetto al 2010 è del 9,7%, dei miliardari del 9,1% e, dopo Beijing, sono Shanghai e Canton (Guangzhou) le città dove risiedono in maggior parte.

3 commenti:

dede ha detto...

mamma mia quanto in fretta cambia il mondo. è una banalità, lo so, ma per una come me che ricorda come se fosse ieri folle oceaniche sventolanti libretti rossi è l'unico pensiero che viene in mente

Grazia ha detto...

Ha ragione Dede. Si cambia, e velocemente. Anche per gli ex maoisti evidentemente pecunia non olet.

Esmé ha detto...

Qualcuno di essi sarebbe disposto per caso a pagare le tasse in Italia, o almeno a inviarmi la loro dichiarazione dei redditi da affiggere sulla pubblica via? Così, a titolo di esempio e incoraggiamento per i compagni evasori di qua.