venerdì 7 novembre 2008

Kong fu chicken.


Per sentirmi alla pari almeno in qualcosa con le mie compagne di corso di cinese, partecipo anche alla lezione extra di cucina. 
E poi che casalinga di Pechino sarei, altrimenti? Quindi, vai di gong bao ji ding (pollo kong pao) e xiang gu dòu fu (Funghi secchi e tofu in padella). La prima agghiacciante scoperta 
è che il nostro chef proviene dall'unico ristorante di Pechino dove ho mangiato male (un'anatra 
alla pechinese che si è riproposta più volte durante la notte e che mi ha fatto guadagnare almeno due kg in una sola cena). La seconda è che, come temevo, le ricette sono del tipo che fa impazzire Bree, quelle genere "Ingredienti: carote, porri..." fermi! Carote quante? Due carote, tre, grandi, piccole... sapete, Bree misura 
il diametro delle tortiere, sul serio. Qui comunque la superiorità della vostra eroina si fa evidente, perché appare chiaro che la texana non ha mai cucinato oltre l'hamburger e le altre non sanno neanche bene cosa sia il corn starch, dilettanti. 
Alla fine della lezione i miei vestiti sono radioattivi ed emano un alone, purtroppo né di luce interiore, né per la mia pelle alabastrina, ma proprio un alone d'unto. In queste condizioni mi tocca andare a riprendere le bestie a casa dell'elegantissima moglie dell'attaché.
Mi sa che mi sono giocata le prossime cene. Posso sempre farmi un polletto kong pao, alla peggio.

6 commenti:

Esmé ha detto...

Darling, misurare il diametro delle tortiere è indispensabile. Nelle ricette ben scritte, c'è sempre questa indicazione, insieme agli ingredienti. La tortistica è una scienza esatta.

Unta sì, ma con delle splendide perle. La classe non è acqua, né olio di arachide.

cate ha detto...

finalmente la nostra mavì è tornata!!!!! Hip Hip Hurrà!

Mav ha detto...

grazie care. Ma se le perle muoiono a contatto con il profumo, a contatto del fritto radioattivo che fanno?

niki ha detto...

Evaporano, ne sono sicura. Sentissi gli strafritti che fanno i miei cuochi quando si cucinano qualche tremendo piatto newari... Ho fatto le foto all'ultimo indigestu buffalo che si sono cotti (e ho dovuto assaggiarlo, anche se mi faceva impressione), prima o poi, quando sono di umore sadico, pubblico foto e ricetta!

cate ha detto...

oddio.....ma.....cos'è quel corn starch????

Mav ha detto...

Niki, sul bufalo ancora non mi sento pronta... ma prima o poi in Nepal ci vengo, promesso

Cate, non dirmi che sei messa peggio della texana, non potrei sopportarlo!